mercoledì 31 ottobre 2018

Tutorial PDF del Bracciale "Giau" ITA-ENG


Buongiorno, oggi vi voglio “regalare” il mio ultimo tutorial!
Si tratta di un  bracciale realizzato con tecniche Herringbone e Tessitura.
Lo dedico interamente ad una carissima amica, che al momento ho avuto modo di conoscere solo virtualmente, ma spero di poter abbracciare presto! Giannella ❤

Materiali utilizzati:
• rocailles 8/0 Toho Hybrid Metallic Suede Green
• delica 10/0 Miyuki col. Opaque Turquoise IDBM0166
• delica 11/0 Miyuki col. Metallic Galvanized Silver DB35
• perle da 3 mm • rondelle crystal 2×3 color Chalk White
• rocailles 11/0 col. A: Toho Matte Color Opaque Grey 611
• rocailles 11/0 col. B: Miyuki Galvanized Silver 1051
• rocailles 15/0 col. A: Miyuki RR4201
• rocailles 15/0 col. B: Toho Metallic Hematite
• bicono Swarovski 4 mm Chrysolite
• filo Fireline 0,20 mm
• ago John James 12

Qui sotto vi lascio il tutorial per la realizzazione del bracciale in formato PDF sia in lingua italiana che in lingua inglese; a voi la scelta!
Cliccate sul link e vi si apre una pagina che potrete anche stampare!
Spero di poter fare cosa gradita lasciandovi questo tutorial, io nel frattempo vi auguro un buon lavoro.
A presto
Follipassioni

giovedì 13 settembre 2018

Burrard Inlet Test


Test realizzato l'inverno scorso per Jenny F (SweaterFreak) e finalmente pubblicato!
E' stato così difficile mantenere questo segreto fino ad adesso!





il modello di Jenny lo trovate qui.






Il mio progetto con tutte le info utili lo troverete QUI!

Naoko sweater



Seconda versione di questo bellissimo modello di Regina Moessmer... questa volta realizzato con filato Bc Garn Seta Tussah; una seta rustica ma meravigliosa... che dona leggerezza a questo bellissimo maglione!



Troverete il mio progetto su Ravelry con tutte le info utili per la realizzazione QUI!

Hope bracelet


Bracciale semplice ma d'effetto...

realizzato incastonando rivoli con tecnica peyote. Chiusura T-bar realizzata con tecnica craw.








potete trovare il tutorial per realizzare la chiusura QUI!

venerdì 24 agosto 2018

"Lory" Necklace


Collana realizzata interamente a mano con tecnica Embroidery e riciclo di materiale creativo.
Motivo centrale: Fiore di Loto
Il fiore di loto è un simbolo molto antico. La caratteristica principale associata al fiore di loto è la purezza insieme alla capacità di mantenere la propria bellezza in mezzo al fango, dove il fiore di loto nasce e vive.Nella cultura egizia il fiore di lotoera associato alla rinascita, nel Buddismo invece il fiore di loto è collegato alla purezza divina e all’illuminazione mentre nell’induismo il fiore di loto è associato con il benessere.
Il loto ha la particolarità di avere delle radici che affondano nel fango e di rimanere sempre immacolato pur essendo in acque stagnanti. Dunque il fiore di loto in generale diventa il simbolo di chi riesce a rimanere puro e incontaminato tra le difficoltà del mondo.















lunedì 5 marzo 2018

Collana Soutache "Biancaneve"



Tempo fa, in fiera a Vicenza, la mia amica Barbara ha acquistato questo bellissimo kit di Loredana Ferrari.
A farla da padrone è questo bellissimo bottone a tema "Biancaneve"...

wip

Mantenendo lo stile del kit... ho aggiunto ovviamente il mio tocco.... aggiungendo simpatici pon pon... su suggerimento della piccola di casa... (ha sempre ragione!)






A noi piace molto... e già Barbara lo sfoggia con orgoglio...

Ma voi che ne pensate???

Aspetto i vostri commenti e suggerimenti!

A presto

Follipassioni

lunedì 22 gennaio 2018

Orecchini "Mano di Fatima"


Mano di Fatima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alcune "Mani di ALO" nella cultura di ALO.

Una khamsa all'interno di un'automobile.
La Mano di ALO[1] o Mani di ALO, per i musulmani, anche nota in tutto il mondo come Hamsa o Khamsa (in araboﺧﻤﺴـة‎, ossia il numero "cinque"), è un amuleto caratteristico delle religioni, musulmana e dei cristiani d'oriente che hanno sostituito la figura di Miriam a quella della Vergine Maria, molto diffuso nel Medio Oriente e nell'Africa settentrionale.
Per gli ebrei si tratta della Mano di Miriam, sorella di Mosè ed Aronne. Cinque (hamesh in ebraico) rappresenta i cinque libri della Torah. Simboleggia anche la quinta lettera dell'alfabeto, He, che rappresenta uno dei nomi di Dio.
Attualmente la Mano di Miriam è popolare anche come oggetto decorativo in pendenti, portachiavi o decorazioni per la casa. Spesso vi si trovano iscritte preghiere ebraiche, come la Shemà, la Birkat HaBayit (Benedizione della casa) o la Tefilat HaDerech (Preghiera del viaggiatore).
La Mano di Fatima fu anche simbolo di libertà per i musulmani. La storia descrive di una donna di nome Fatima che sacrificò la sua mano per essere liberata.
In età moderna l'immagine è stata utilizzata per indicare gli spazi adibiti alle donne, e più in genere come oggetto apotropaico, costituito da una mano colorata e a volte molto adornata da arabeschi, recante per di più al centro un occhio (quest'ultimo da collegarsi a un altro simbolo para-religioso islamico, l'occhio di Allah).[2]
Da un punto di vista antropologico-religioso, la mano è collegabile alle basi stesse del credo islamico: le cinque dita della mano ricordano infatti i cinque pilastri dell'Islam della fede. Per l'Islam popolare, la Mano rappresenta tuttavia più che altro un rimedio infallibile contro il malocchio e gli influssi negativi in genere. D'altro canto come dimostrano molti ritrovamenti archeologici nell'area mesopotamica, questo particolare amuleto non nasce con le religioni abramitiche ma sembra essere collegato a religioni estremamente precedenti, come i culti di Inanna e Ishtar.

work in progress!




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...